Circular Music – Stefano Baroni

 

Editore:Solos Media
Lingua:Italiano
Copertina flessibile:118 pagine
ISBN: ‎9791280885050
Peso articolo: ‎
320 g
Dimensioni‏: ‎
24×17

 

Può un’esperienza musicale aiutarci a sviluppare il nostro potenziale creativo, a migliorare la neuroplasticità del cervello e ad apprendere strategie utili sia nella vita personale che in quella professionale?
In che modo può portarci benessere, educarci all’ascolto e alla cooperazione? In questo libro si cerca di rispondere a queste e ad altre domande raccogliendo riflessioni, strategie e pratiche operative inerenti la Circular Music, un’esperienza di creazione musicale collettiva, inclusiva e divertente, che sempre di più si sta diffondendo nel mondo. Tutti, indipendentemente dall’età e dal background musicale, possono sperimentare l’esperienza in quanto la Circular Music lavora sulla musicalità comunicativa, dote innata di ogni essere umano.

La Circular Music è musica che si ripete, che si canta, che si suona col corpo, con i tamburi, con gli strumenti o altri oggetti sonori, è musica che crea relazioni e moltiplica sorrisi, è un ambiente d’apprendimento in cui possiamo imparare insieme agli altri, in cui il giudizio non esiste e in cui si esercita l’ascolto. É il luogo in cui si capisce il valore della propria identità in relazione a quella del gruppo, in cui la diversità di ogni singolo costituisce valore per tutti e in cui è centrale un concetto sudafricano che si riassume nella parola Ubuntu: io sono in quanto noi siamo.

STEFANO BARONI

Categoria:

25.00

9 recensioni per Circular Music – Stefano Baroni

  1. Harshil Filippo Chiostri

    Un must il libro di Stefano Baroni!
    Scritto con il cuore e con la testa, trasmette un tesoro di risorse per il facilitatore che voglia continuare a crescere nel suo servizio alla comunità attraverso la musica, il ritmo, il gioco.

    Se potete regalarvi il tempo di farlo, datevi anche l’opportunità di incontrare Stefano e partecipare ad uno dei suoi magici workshop.

  2. Ilaria

    Quanta bellezza regalata! Questo libro dona preziose risorse e spunti di crescita e ricerca, riflessioni che portano motivazioni nuove e punti di vista innovativi nel lavoro e, perché no, nella vita…mi ha dato modo di mettere in evidenza i miei limiti e gli aspetti che vorrei migliorare per raggiungere un obiettivo lavorativo e personale. Perché la circular music moltiplica bellezza connessione ascolto e porta a mettersi in gioco..tutto questo senza giudizio in un ambiente che dona sicurezza! Quanta bellezza! Grazie a Stefano e grazie al cerchio!

  3. Alessandra De Vincenzi

    Ecco il libro di Stefano Stefano Baroni

    Letto prima tutto d’un fiato, per tornare poi a cogliere con attenzione gli spunti e le molteplici possibilità di approfindimento presenti.

    Il cerchio, quale fonte inestinguibile di connessione, comunicazione, ambiente di apprendimento privo di giudizio e luogo di ascolto profondo, è protagonista di questo testo, stracolmo di esperienza, competenza, cuore e luce.

    Chi ha incontrato Stefano sulla sua strada lo riconoscerà in ogni parola, nella sua travolgente energia positiva, la cura e l’attenzione all’altro, l’ amorevolezza nel connettere le persone tra loro.
    Chi ancora non l’ha conosciuto potrebbe iniziare a farlo anche da qui.

    Buona lettura!

  4. Eleonora Tassinari

    Consigliatissimo libro ricco di strategie, pratiche operative e riflessioni preziose che a loro volta aprono molteplici possibilità di approfondimento per chi legge. Scrittura semplice e chiara, rispecchia Stefano in tutto, mentre scorrono le pagine ti fa sentire parte del suo racconto, unisce e accende scintille trasmettendo passione e conoscenza. Musica in cerchio come linguaggio per conoscerci e conoscere gli altri senza giudizio, per ascoltare ed ascoltarci, per imparare divertendoci e collaborando insieme, per sentirci unici e parte di un gruppo. Grazie infinite a Stefano per aver condiviso in questo libro i suoi pensieri e le sue esperienze, è un grande regalo, ne faccio tesoro.

  5. Daniela pauletto (proprietario verificato)

    Non ho mai incontrato Stefano di persona, ma leggere il suo libro è stato come chiacchierare con lui, con un vecchio amico, un maestro che ti svela i segreti legati al cerchio. Sono un’insegnante e credo che un’esperienza così dovrebbe essere condivisa con le nuove generazioni che vedo quotidianamente e che hanno tanto bisogno di ascolto, contatto, spiritualità… Verrà il giorno in cui stringerò la tua mano e sarò anche io nel tuo cerchio, intanto grazie per le emozioni e le riflessioni che la lettura del tuo splendido libro mi ha regalato. Grazie!

  6. Mauro Faccioli

    Il primo libro in italiano a tutto “tondo” sulla Circular Music.

    Indispensabile se si fa il nostro lavoro (educazione / animazione / facilitazione / insegnamento musicale), semi-indispensabile per chiunque si occupi di educazione e socialità, interessante ed arricchente anche per chi fa tutt’altro.

    Un libro che approfondisce argomenti come: ascolto, inclusione, integrazione, dialogo, cooperazione, sospensione del giudizio, ecc.. è già interessante di per sé.
    Aggiungete l’onestà di Stefano di raccontarsi in prima persona, senza pararsi dietro comode strutture, il libro è vero e vicino all’esperienza reale: pancia e gambe oltre alle idee e concetti.

    Perché Stefano, mentre racconta di sé e della Circular Music, parla di molte cose.

  7. Vittorio Copioso

    Libro molto scorrevole nella lettura, interessante per le sue nozioni per la didattica.
    Stefano ha riportato alla perfezione gli anni di lavoro con la CM.

  8. Enrico Strobino (proprietario verificato)

    Connessioni, benessere, intensità della presenza, ascolto, accoglienza, condivisione, creatività, ritualità, gioco: queste sono soltanto alcune delle parole che si incontrano dentro il libro di Stefano. Non è un manuale ma, soprattutto, un libro che riflette sulle proprie pratiche. Io almeno ho particolarmente apprezzato questo lato del lavoro, anche se non è l’unico. È ciò che dovrebbe fare sempre ogni educatore e il fatto di rendere la riflessione in forma scritta aiuta ad entrare nei dettagli, ad affinare lo sguardo, ad aguzzare le orecchie. Un libro da ascoltare direi, o da cantare. Grazie!

  9. Novella Curvietto

    Circular Music è un libro da avere non solo per chi fa musica, ma per tutte le persone che vogliono avvicinarsi alla bellezza e alla gioia di stare in cerchio senza giudizio.

    Nella Circular music si può imparare tutti insieme restando sempre in ascolto ed entrando in relazione con gioia e condivisione dell’esperienza musicale.

    Grazie Stefano per aver scritto questo libro perché racchiude la tua essenza.

    Non lasciatevi perdere inoltre l’occasione di partecipare ad uno dei suoi magnifici workshop!

Aggiungi una recensione